No al referendum sul nucleare, cittadini troppo spaventati

Il primo ministro italiano ha ammesso la necessità di evitare il referendum sul nucleare, infatti “L’accadimento giapponese ha spaventato moltissimi cittadini”.

 

image

La sovranità popolare deve aspettare. La moratoria è stata decisa perché:

“Dopo uno o due anni si possa avere un’opinione pubblica più favorevole”.


Bisogna prima capire dai sondaggi l’aria che tira, se il popolo è sereno e ben disposto allora lo si può consultare, altrimenti è meglio attendere tempi migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *