Vacanze studio, imparare le lingue all’estero

http://farm1.static.flickr.com/160/357207929_de921776c7.jpg?v=0

Dopo i lunghi mesi di scuola, gli studenti hanno davanti 60 giorni di vacanza; perché non utilizzare una o due settimane per migliorare la conoscenza delle lingue straniere? La soluzione migliore è recarsi sul posto, immergersi nella cultura di un Paese.

Ecco un breve elenco di associazioni che offrono soggiorni-studio all’estero.

  • Iniziamo con lo storico C.T.S. (Centro Turistico Studentesco e Giovanile) la più grande istituzione italiana nella promozione, sviluppo e organizzazione del turismo giovanile. Fondata nel 1974, è un’associazione no profit aperta a tutti, riconosciuta dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il CTS organizza soggiorni di studio all’estero per studenti di tutti i livelli, dai principianti assoluti a chi, già padrone della lingua, desidera perfezionarla e adattarla al proprio ambito specifico.
  • E.F. (Education First) vanta una lunga esperienza, infatti nasce in Svezia nel 1965 dall’idea innovativa di un giovane imprenditore, Bertil Hult: organizzare corsi di inglese in Inghilterra per gli studenti delle scuole superiori.
  • l’INPDAP (Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica) ogni anno propone ai ragazzi numerosi soggiorni estivi di vacanza e studio, della durata di quindici giorni, in Italia e all’estero. è un’opportunità interessante in cui ai momenti ricreativi e sportivi si alternano varie attività culturali e gite. Si tratta di concorsi aperti a tutti gli studenti che possono quindi partecipare a costi molto contenuti, sicuramente inferiori a quelli delle altre associazioni commerciali.
  • La WEP (World Education Program), organizzazione internazionale che promuove scambi culturali, educativi e linguistici nel mondo, è nata nel 1988 dal desiderio di tre exchange students reduci da un soggiorno in America di poter offrire ad altri ragazzi la possibilità di vivere la stessa ineguagliabile esperienza. Quindi non solo viaggi studio, ma anche vacanze di volontariato sociale ed ecologico
  • LDB (Language Data Bank) Language Data Bank è una organizzazione di consulenza linguistica accreditata presso gli organismi internazionali che regolano lo svolgimento dei programmi di studio all’estero ed è membro delle commissioni che ne stabiliscono gli standard di qualità. Vanta una esperienza di oltre 20 anni ed è affiliata al British Council.
  • Linguland vacanze studio: Corsi buisiness per studenti  e adulti nelle più ambite destinazioni del mondo! Hai voglia di imparare lo spagnolo a Cuba o in Messico oppure preferisci seguire un corso di inglese in Australia o in Sud Africa? La nostra agenzia di vacanze studio Linguland collabora con rinomate scuole di lingua in tutto il mondo e ti da modo di imparare una lingua straniera a diretto contatto con la gente del posto.


Ci fermiamo qui, anche se l’elenco potrebbe continuare. Consigliamo di affidarsi ad associazioni o organizzazioni che siano in attività da qualche tempo e che offrano garanzie verificabili.

2 pensieri su “Vacanze studio, imparare le lingue all’estero

  1. Sara

    vorrei aggiungere all’elenco delle aziende che offrono vacanze studio, l’agenzia cui mi sono affidata per il mio ultimo viaggio studio all’estero: http://www.studyglobal.net
    StudyGlobal possiede più di 70 destinazioni nel mondo e offre corsi di lingua ed esperienze di stage all’estero.
    Ho testato personalmente la serietà della scuola di londra e la disponibilità dello staff.
    Spero che il mio consiglio possa aiutare coloro che non sanno quale di queste agenzie scegliere per la loro formazione o quella dei loro figli.
    Un saluto da Perugia
    Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *