Esame di Licenza Media 2015

Fra pochi giorni gli alunni della Terza Media dovranno affrontare uno dei primi esami della loro carriera accademica.

Riassumiamo qui le modalità di svolgimento dell’Esame di Licenza Media, tratte dal sito della Pubblica Istruzione.

Esame di Stato Primo ciclo

Ammissione
L’ ammissione all’esame di Stato è disposta, previo accertamento della frequenza ai fini della validità dell’anno scolastico, nei confronti dell’alunno che ha conseguito una votazione non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina – o gruppo di discipline valutate con l’attribuzione di un unico voto secondo l’ordinamento vigente – e un voto di comportamento non inferiore a sei decimi.

Il giudizio di idoneità è espresso dal consiglio di classe in decimi, considerando il percorso scolastico compiuto dall’allievo nella scuola secondaria di primo grado.

Riferimenti normativi:
a) ammissione all’esame di Stato: cfr. articolo 11, comma 4-bis, del Decreto legislativo 19 febbraio 2004, n. 59, e successive modifiche ed integrazioni Legge 30 ottobre n.169
b) Decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009 n. 122, art. 3, comma 2
c) Circolare ministeriale prot.n. 3080 del 5 giugno 2013

Modalità di svolgimento
L’Esame di Stato di I ciclo verte su 3/4 prove scritte (tema di italiano, prima – e seconda – lingua comunitaria, prova di matematica e scienze), prova INVALSI e colloquio orale.

Punteggio finale e attribuzione della LODE
Il punteggio finale dell’Esame di Stato del Primo ciclo viene calcolato sulla base della media (aritmetica) di:

  • tutte le prove scritte, compresa quella nazionale
  • colloquio pluridisciplinare
  • giudizio di idoneità (che rappresenta il curricolo dell’alunno).

Il punteggio deve essere espresso in decimi (da 6/10 a 10/10)

Ai candidati che conseguono il punteggio di dieci decimi può essere assegnata la lode da parte della commissione esaminatrice con decisione assunta all’unanimità.

I criteri di attribuzione della lode sono i seguenti:

  • Esame di licenza: voto in 10/10
  • Crediti/curricolo: non e previsto voto
  • decisione discrezionale della Commissione

Riferimento normativo: Decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009 n. 122, art. 3 comma 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *