Rientro ad Addis

Carissimi tutti, solo stasera siamo riusciti a collegarci.
Internet Etiopia è stata colpita dal famigerato virus Blaster e lentamente (molto lentamente) sta tornando alla normalità.
Il viaggio è andato piuttosto bene nonostante ci abbiano costretto a
ritirare le 4 gigantesche valigie a Fiumicino. Per fortuna l’aereo
dell’Ethiopian non proveniva come al solito già stracarico da Londra, ma faceva capolinea a Roma ed era mezzo vuoto.
Come previsto la temperatura è intorno ai 15-18°C per cui di notte le
trapunte non guastano.
L’orto è impantanato ma rigoglioso dopo due mesi di piogge torrenziali, abbiamo estratto carote formato Bugs Bunny!
I pezzi di ricambio sono già al lavoro sotto al cofano della fedele
Mitsubishi, questa volta ci siamo fidati del signor Capussi che ci è
sembrato veloce ed onesto.
Grazie a tutti quelli che ci hanno prestato films in varii formati!
Ne abbiamo già proiettati un paio in queste serate fredde e piovose.
Per ora un caro saluto ad ognuno di voi e speriamo che internet si metta a girare come deve.
Luvi e Daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *